Crea sito

La Storia dei Boca Seniors

Questa è la pagina “La Storia dei Boca Seniors”

Chi si aspetta racconti da libro cuore o qualcosa del genere rimarrà deluso: in questa pagina verrà riportata la vera storia di questo team, una storia fatta di numeri, di presenze e di gol, per ciascuna delle 8 stagioni sin qui realizzate, un vero record di longevità per una squadra che prima di tutto è un gruppo di amici.

Ma prima di passare ai numeri, sono necessarie 2 righe per spiegare cosa significa far parte dei Boca Seniors  e come si è arrivati fino ai giorni nostri.

LE ORIGINI E LA SCELTA DEL NOME

I Boca Seniors nascono dall’aggregazione di 2 gruppi di amici che giocavano a pallone e avevano la mordente passione per il calcetto: da un lato Filippo, Bruno e Paolo, dall’altro Luca, Ignazio, Davide Cascio. Dato che esistevano già delle divise gialloblù, colori che tra l’altro rappresentano la città di Torino, si è deciso di chiamare la nuova squadra con il nome dei famosi Boca Juniors. Visto che i Juniors under 30 in squadra erano pochi, si è deciso per il nome di puntare sui Seniors.

 LA NASCITA DEL SITO

Era l’autunno del 2011, e la curiosità di Paolo, unita alla volontà di creare qualcosa di personalizzato e diverso dai portali del torneo, porta alla nascita, tramite la piattaforma Altervista, del sito internet della squadra, ove tuttora vengono riportate le avventure in campo e fuori. Intere serate passate a provare soluzioni davanti ad un pc, portano alla realizzazione di quello che oggi è il punto di riferimento della nostra squadra. La pagina Muro, unita ai Sondaggi, dava a tutti la possibilità di interagire e sfogarsi liberamente prima dell’avvento e della nascita di Whatsapp. 

NOMINA DI PRESIDENTE

Uno dei 3 irriducibili Seniors (unico presente in tutti i tornei insieme a Bruno e Paolo), Filippo viene nominato “Presidente” della squadra. Il suo spessore morale ha garantito e garantisce, negli anni, il rispetto (e il divieto consapevole) delle regole interne. E’ colui che raccoglie le quote della squadra, prenota le cene di fine stagione e cura gli aspetti organizzativi. Un punto di riferimento sempre presente. Basta che non si giochi alle 20 e lui c’è.

MISSION E PRINCIPI CARDINE

La squadra, negli anni, si è evoluta, le persone che ne fanno e che ne hanno fatto parte, hanno sempre incarnato il famoso “Spirito Boca” il cui principio cardine è sempre stato quello di divertirsi, prendendo l’impegno con serietà. Le persone, prima delle abilità in campo, fanno la differenza nel gruppo ed è sempre stato così.

I PRIMI TORNEI DI CALCETTO – CUS TORINO

Come detto la passione per il calcetto era ed è ancora tanta. La scelta del torneo ricadeva sempre sul Cus Torino, sia per ragioni economiche (visto che ancor prima era stata adottata la soluzione del torneo per universitari) che pratiche. Il livello inoltre era + basso rispetto ad altri tornei per cui il Cus rappresentava la soluzione ideale. I risultati sono sempre stati altalenanti ma meno importanti del piacere di giocare e di birrare. Il Giovedì è il Boca Day!

IL PASSAGGIO AL CALCIO A 7 E AI TORNEI ABSOLUTE 

Dopo le svariate esperienze di calcio a 5 e soprattutto dei tornei Cus, la squadra aveva bisogno di nuovi stimoli. L’allargamento dei componenti di squadra e la necessità di far giocare più persone limitando il turnover porta ad un radicale cambiamento: il passaggio da calcio a 5 a calcio a 7. Inizialmente traumatico in campo (ma positivo dal punto di vista dell’organizzazione del torneo in quanto l’Absolute vince il confronto con il Cus), diventa ben presto la scelta principale: la squadra conferma i propri limiti ma rinnova altresì il proprio entusiasmo e la voglia di giocare, anche se le birrate si fanno meno frequenti. 

L’ARRIVO DI MARCO COME GUIDA A BORDO CAMPO 

Con l’arrivo di Marco, preziosa guida fuori dal campo, la squadra si alleggerisce del compito di autogestione dei cambi e del turnover. Oggi, la sua costante presenza, consente alla squadra di giocare liberamente e a lui di fare le convocazioni, esprimersi al meglio apportando a volte qualche iniziativa sul campo e qualche prova di moduli. Senza aspettative ma con il massimo impegno e serietà. Quello che ci voleva.

IL RITORNO DI GABRIEL E IL PASSAGGIO A CALCIO A 8

Dopo un anno sabbatico e qualche divergenza appianata con la squadra, Gabriel torna in squadra e il cerchio si chiude: il Boca ritrova l'amico e il compagno di 1000 battaglie, il portiere ritrova, per sua stessa ammissione, la sua casa, la squadra con cui si trova meglio ma soprattutto un gruppo di persone fantastiche che aveva lasciato forse in modo un pò impulsivo. Tutto è bene quel che finisce bene. Nel frattempo il Boca affronta una nuova avventura: maturata la decisione netta dell' over, si passa da calcio a 7 a calcio 8 e sarà un nuovo inizio. L'inizio, forse, di una nuova era.

AMICI E GIOCATORI

Elencarli tutti sarebbe impossibile. Attualmente il conteggio totale dice 28 (di cui 2 latini) e forse è un numero che è destinato a crescere ancora. Molti non giocano più con noi, con alcuni ci sono state discussioni e incomprensioni, come è normale che accada tra persone diverse, con esperienze di vita differenti seppur unite dalla stessa passione. Con altri il legame e le similitudini sono sempre stati forti. Uno purtroppo non c’è più e ci guarda dall’alto. A prescindere da dove vi trovate in questo momento, siete e sarete sempre parte della storia dei Boca Seniors perché avete avuto modo, tanto o poco, di giocare e correre insieme con i colori gialloblù indosso.

Ed ora veniamo a noi. Qui di seguito troverete tutte le presenze e i gol in maglia gialloblù, aggiornati e suddivisi per anni e tornei, come potrete notare cliccando sulla lente di ingrandimento in alto a destra delle immagini e scorrendo le frecce tra le varie slide. I file verranno ovviamente aggiornati di volta in volta perché quando si parla di Storia, non si fa riferimento soltanto al passato, ma a tutto il percorso che abbiamo vissuto e a quello che dobbiamo ancora scrivere.

  • Presenze al 02.01.2020
  • Marcatori al 02.01.2020
  • Riepilogo al 02.01.2020