Crea sito

Special Edition

Questa è la pagina " Special Edition" : qui troverete delle particolarità, voti inaspettati, racconti delle battaglie sul campo, interviste e qualsiasi novità un pò diverse della Ns. squadra... seguiteci!!

30/07/2018

APPUNTAMENTO FINALE PER LA STAGIONE 2017/2018: BOCA PADRONE ALLO SCASSAPANZA

I ragazzi si trovano per l'appuntamento finale, c'è un locale da conquistare e che merita una serata Boca, di quelle che meritano. La formazione è di tutto rispetto, 2 file parallele, lato OVEST Cristian, Marcolino, Fili e Ale, con Reve in mezzo a protezione totale, LATO EST con Marco e Gabriele a supporto del poker lucido formato da Emi, Bruno, Fra e Roby. Il giro palla non sarà stato dei più veloci quest'anno, ma le birre scorrono decise e a tavola i gialloblù dimostrano di saperci fare, rispettando il pronostico a pieni voti. I sorrisi della foto, presente nella photogallery, trasudano nel caldo torrido torinese uno spirito Boca sempre + vivo e bello. E' inutile dire che mi siete mancati ma sono felice nel sapere che è stata una bella serata. W il Boca!

28/06/2015

FISCHIO FINALE PER LA STAGIONE 2014-2015 AL MAMASITA

Come tradizione il Boca si ritrova per la cena di fine anno al Mamasita, è qui, oltre che nello spogliatoio, che nascono le discussioni più accese e che vengono prese le decisioni di squadra. La disposizione tattica di quest'anno vede in zona est Fra capotavola, mister e presidente supportati rispettivamente da Ale e Brunello, zona centrale per i cugini Ig & Beps con di fronte Emi e Marcolino; ala ovest caliente con Cascio, Cap e Gabriel protetti da Reve capotavola a chiusura di un tavolo da 13, in barba alla sfiga.

Ma ora veniamo ai voti, in ordine sparso...

MAMASITA 9: Il locale che non delude mai questa volta merita un appunto e un voto in meno: ottima la qualità della carne e del bere ma le quantità parevano ridotte o sbaglio? Ricordo che le altre volte avevamo mangiato di più. Per il resto è sempre piacevole ritornarci. TOP LOCAL

MARCO (MISTER) 10: Esordio sugli scudi, la squadra gli dedica, con merito, il brindisi iniziale per essere sempre venuto a vederci, dimostrando attaccamento alla squadra e agli amici. Per la nuova stagione la squadra gli dà carta bianca sulla gestione dei cambi e del turnover, il suo modo di entrare e di porsi è piaciuto e ha la massima fiducia di tutti! Su il calice. GUIDA

BRUNO 10: Il nostro speedy sfoggia la barba per la cena di quest'anno, questa volta si piazza in zona centrale nel vivo del gioco e come ogni anno non sfigura in queste serate, dove bicchiere e allegria la fanno da padrona. Nonostante i suoi iniziali dubbi, anche per lui sarà 7, dimostrando di esserci e di tenerci, sempre e comunque. MITICO

FRANCESCO 10: Anche lui risponde presente e, come Bruno, rispetto alla posizione in campo, cambia ruolo, proponendosi capotavola vicino al mister e al presidente. Serve un aumento di stipendio, visto che la sua preferenza era il 5 ma sarà disponibile a 7. GRANDE

EMILIANO 10: E' all'esordio ma dimostra subito di saperci fare: sorrisi, brindisi e voglia di fare gruppo, il prossimo anno, finalmente, sarà un Boca Seniors a tutti gli effetti. E il Boca a chiusura gli regala il tanto amato rhum di fine pasto. CONFERMA

BEPPE 10: Anche per lui è la prima cena di fine anno, finalmente presente tra noi dopo una stagione sfortunata. Nonostante la sua preferenza conferma di esserci anche per il prossimo anno, mostrando voglia e ottimismo. Su il calice, ti aspettiamo Beppe! PRONTO RISCATTO

CASCIO 10: Per lui niente Asado quest'anno, si getta su una pietanza diversa ma come sempre divora tutto non lasciando nulla di intentato. La sangria è preziosa amica anche se la vicinanza con il 10 gli limita qualche bicchiere. SICUREZZA

IG 10: Già in clima Mamasita dal mercoledì, finalmente arriva la sua serata, dove sfoggia dei buoni colpi. Quando la discussione si fa accesa "protegge" l'amata Sangria come fosse un pallone dopo la tripletta, se la vorrebbe portare a casa ma niente da fare. Ce n'è per tutti! CECCHINO

MARCOLINO 10: Il nostro 9 dimostra di avere buona tecnica anche a tavola, dove sfoggia, dopo la carne, una scelta dei dolci di alta qualità tecnica. Come sempre regala sorrisi e positività, la squadra gli ricorda che è lui a dover far fare il salto di qualità e vedrete che il prossimo anno sarà quello buono. Nell’attesa… Su il calice! PROMESSA

GABRIEL 10: Il nostro portierone si presenta al locale con tanto di occhiale, vuol vederci bene nel Boca che verrà e la mossa è azzeccata. In queste occasioni è sempre grande, le alette come antipasto sono solo il preludio dell'asado che verrà. Silenziosamente coltiva il sogno di una stagione fuori dai pali, in attesa di quel che verrà (radiomercato sta già setacciando tutti i portieri dei peggiori bar di Caracas) ...anche per lui è Sangria!  MONUMENTO

FILIPPO 10: Anche per Fili la barba è di quelle importanti, dà il via alla discussione iniziando il treno delle preferenze. Nei momenti caldi mette ordine ma senza tralasciare il proprio punto di vista. Le sue pietanze, dolci e bicchierini, arrivano sempre un filo dopo, ma si riscatta in tempo per il brindisi. Questa sera lo ricorderemo anche per il suo "il quinto più tecnico della squadra sono io..." ISTITUZIONE

REVE 10: Il nostro Bocalist gioca di punta anche stasera, chiudendo la tavolata dei fantastici 13: Anche per lui è tempo di carne e sangria, si sfila da più inviti per essere nella squadra e questo gli fa onore. La serata è allegra e non servono entratacce, ma ricordiamoci che se non andremo al campo in 10.. sotto a chi tocca! FEDELTA’

ALESSIO 9.99 PERIODICO: Il suo esordio è in chiaroscuro: inizio da incubo, cominciando dall' abbigliamento e sfoggiando un numero di spalle che gli costa il voto finale, prosegue chiedendo ripetutamente il taglio della fascia ed elargendo bacini per tutti. Finale in ripresa, con qualche discorso sensato e un credo improntato sui passaggi continui; dopo essere stato nominato "voce di campo" si impossessa dei bicchierini abbozzando a suoi schemi. A tavola sì che è una certezza. CORAGGIO ALL’ARREMBAGGIO

PAOLO 10: Il Cap si posiziona in zona centro-ovest e anche per lui è carne e sangria. Dopo quella famigerata sera dei quarti di finale di coppa, ripone la fascia sul banco per un cambio della guardia ma (con gioia) la squadra ne conferma l’appartenenza. Sul più bello affronta in modo deciso con la squadra i discorsi, per avere maggior chiarezza sui punti dell’anno che verrà. Sul finale è artefice del giro di rhum / amaro per tutti! CAPITANO

SQUADRA 10: Non servono molte parole per dire quello che siamo, queste serate lo dimostrano: una squadra con la S Maiuscola. Non importa quante partite vinceremo, “dove” arriveremo o “come” giocheremo, l’importante è che ci sia sempre la voglia di giocare, di stare insieme, di divertirsi e di migliorarsi. Questo è il Boca e chi ne fa parte! SQUADRA

30/06/2014

La serata al Mamasita è tardiva rispetto all’anno scorso ma efficace: i ragazzi si ritrovano tutti insieme e festeggiano la fine della stagione nel migliore dei modi. A tavola e a simpatia non ci batterà mai nessuno!

All’ingresso qualcuno si porta avanti, "aperitivizzando" in anticipo ma gli altri recuperano alla grande!

Schieramenti dalla Captain View: capotavola Ig e Cascio, all’ala ovest 3 pelati e ½, Luca, Fra, Bruno e Paolo, all’ala est mix esplosivo con Marcolino, Gabriel, Reve e Fili.
Ed ora I VOTI DELLA SERATA AL MAMASITA (in ordine di n. di maglia):

2 BRUNO: VOTO 10 Come l’anno scorso è l’unico che si può sbizzarrire a tavola e il Ns. pendolino non si risparmia dandoci dentro con tutto anche se con la Sangria la fa da padrona. Scelta coraggiosa quella di sedersi vicino al Cap ma, rispettando appieno il suo ruolo, si difende alla grande! BRUNELLO CHE BUONO IL VINELLO!

7 FRANCESCO VOTO 10: Al debutto nella cena di squadra regala ai compagni la gioia di un post-partita insieme ed è meraviglioso. Si sente a suo agio e anche a tavola dimostra la sua polivalenza: che sia asado, paella o sangria, il possesso non si butta mai via! LA 1° VOLTA NON SI SCORDA MAI

8 LUCA VOTO 9,5: Gioca in casa visto che il ritrovo Boca è una sua piacevole segnalazione e anche questa volta si fa rispettare alla grande, tra cibo e sangria. Per una volta il ruolo di assistman al bomber tocca a lui a cui versa da bere di continuo. Mezzo voto in meno per il mistero che aleggia sul suo futuro di campo, per il quale niente viene svelato (City o PSG dietro l’angolo?). ASADINO NASCONDINO

9 MARCO VOTO 9,5: La pensa bene il ragazzo, andando a correre nel pomeriggio e sapendo ciò che gli tocca in serata. Attacca l’Asado e alza il bicchiere come neppure nei suoi migliori dribbling. Anche per lui mezzo voto in meno per il futuro incerto. Il Paradiso, quello a 11, non l’ha ancora conquistato, ma l’Inferno, quello Boca, è pronto ad accoglierlo come sempre! CALOR MATADOR

10 PAOLO VOTO 10: Camicia bianca per il Cap, che si presenta alla squadra annunciando il suo gol più bello. A tavola dribbla il bis di Paella ma tra Asado e Sangria non ce n’è per nessuno! Serve all’equipo l’assist del limoncello offerto per il brindisi finale.  APPETITO AUSTRALIANO

11 IG VOTO 10: A suo agio a capotavola, si dimostra bomber anche in questa sede, dove tra magnà e beve fa il suo con onore. Quest’anno se ne guarda bene dall’ordinare l’acqua e i benefici si vedono subito. Quando dà sfogo all’istinto è ancora più prolifico, ti vogliamo così! ANCORA UN BICCHIERE PER IL CANNONIERE

13 GABRIEL VOTO 10: Posizione central per il Ns. giaguaro che prende il timone della squadra rallegrando la truppa con la sua simpatia, con i suoi racconti e con la sua esperienza. A tavola dà sfogo alla sua vena carnivora, rispettando i favori del pronostico. C’è chi morde gli avversari, chi il cibo e chi, semplicemente, riscalda il gruppo. CEMENTO CALDO URUGUAY

17 REVE VOTO 10: Spalleggia a fianco al latino, ma questa volta in modo regolare. Niente falli, ma solo battute, brindisi e risate, da vero Bocalist! La sua simpatia contagia la squadra e a fine serata è artefice delle foto ricordo! BOCALIST REPORTER!

68 FILIPPO VOTO 10: Per una volta abbandona il ruolo di centrale schierandosi in fascia e preparando la cassa… la pecunia gira dalle sue parti! A tavola si fa rispettare, lascia gli autogol a casa e segna una doppietta sulla Paella, in attesa della sua esultanza più bella….. CONCENTRAZIONE LATINA

69 CASCIO VOTO 10: Nessun turnover per Cascio che da buon centrale si piazza a capotavola in modo da osservare i compagni al meglio. Ordinato anche a tavola, si difende dagli attacchi dei companeros vicini, dimostrando di esserci sempre e comunque. CENTRAL MICA MAL

14/06/2014

PAGELLE E COMMENTI ITALIA-INGHILTERRA, DEBUTTO MONDIALE (location Bruno's house)

GUEST STAR:

ERICA, MONICA, ROBERTA  VOTO 10: si presentano con coraggio nel covo Boca-Fantacalcio, rappresentando, a loro modo, un tricolore in tribuna (bionda, rossa, mora). Ai gol degli azzurri vengono travolte dal tifo acceso dei ragazzi, ma tra una chiacchiera e l'altra e un sonnellino temporaneo, non mollano fino alla fine. MADRINE TRICOLORI

GIUSEPPE VOTO 9: i colori non sono tipici della serata (granata nell'animo e viola nell'abbigliamento), ma partecipa attivamente alla premiazione di fine anno, alla pizzata e al tifo azzurro. COME CAVOLO SI CHIAMA??

MARCO MANZO VOTO 8,5: anch'egli artefice della grande stagione fantacalcistica, partecipa oltre che alla premiazione anche alla pizzata ma sul più bello fugge prima della partita, nonostante le pressioni insistenti della curva e questo gli vale mezzo voto in meno. Si fa sentire su WHATSAPP a sua parziale discolpa. ANCORA 5 MINUTI!!

BOCA PLAYERS:

FILIPPO, LUCA, MARCO, REVE, PAOLO VOTO 9: I ragazzi del Boca si trovano per vedere insieme la partita e dimostrano di essere caldi anche nel tifo azzurro. Pizza, sangria, gelato e amari fanno il resto ma gli azzurri li aiutano vincendo al debutto e mantenendo il clima allegro oltre misura. CEMENTO BOCA

GABRIEL 5: Gli adorati compagni lo chiamano all'inattesa sconfitta dell'Uruguay ma il baluardo latino non risponde. Era svenuto o Tabarez lo ha chiamato dal Brasile? AL CORAZON URUGUAGIO NON SI COMANDA

BRUNO 10 E LODE: Dopo un difficile pomeriggio che lo mette a dura prova, si rialza, accoglie tutti con calore e il pentolone da 5 lt. di sangria che fa la differenza. Inoltre è il fantavincitore dell'anno e per lui, con la vittoria dell'Italia, è un doppio trionfo. ANGELO AZZURRO

19/04/2014

PAGELLE E COMMENTI 7° giornata di ritorno (autrice Erica)

Buongiorno a tutto il Boca! Ci tengo a precisare che, nonostante il calcio non sia uno degli argomenti da me più seguiti (ad eccezione del Boca, ovviamente) nel dare i voti non mi sono fatta influenzare da NESSUNO, infatti non vi ho valutato per le Vs. performance sul campo, per gli aspetti tecnici, ecc.ecc... ma per il Vs. valore morale durante questa partita.

GABRIEL 10: Chi è Buffon di fronte a questo talento? Forse uno della squadra primavera? Addirittura lascia vuota la porta per andare a fare gol! (ma si può fare?? E' legale? Se lo dice Fili mi fido...). Gabriel è fenomenale: si lancia, si tuffa, si rotola senza paura di ferirsi gravemente, offre un contributo essenziale alla squadra in ogni partita e nessuno gli dà mai il cambio, poverino...

REVE 9: Mentre il fiato si faceva sempre più corto e la lingua cominciava a toccare per terra dalla stanchezza, ecco che Reve fa la sua entrata trionfale e ancor prima che gli altri campioni si accorgessero del suo ingresso in campo, segna un super emozionante gol, facendo agghiacciare gli agghiaccianti.

MARCO 10: Nonostante sia stato ripetutamente colpito alla gamba (la prima pallonata in campo, la seconda in panchina e da me condivisa... ), ha rifiutato ogni tipo di medicazione e si è limitato a soffrire stoicamente in silenzio, proprio come solo un vero guerriero del Boca sa fare. Tra le altre cose mi è sembrato di aver sentito che abbia fatto 3 gol....

BRUNO 9: A vederlo sembra esile e fragilino ma, un consiglio per tutti, non sottovalutate mai chi è di piccole dimensioni  perchè spesso sa tirare fuori una forza inaspettata. Il suo punto vincente è la velocità, infatti corre come una scheggia ed è aereodinamico. Ha fatto anche uno spettacolare gol!

CASCIO 9: Mi sembra di aver sentito che questo campione giochi in difesa... si mostra calmo e tranquillo, riesce a mantenere i nervi saldi a differenza di qualcuno... ogni riferimento a fatti e persone NON è puramente casuale...

FRANCESCO 9: Anche lui riesce a mantenere la concentrazione e la razionalità, aiuta la squadra infondendo calma e serenità a tutti.

FILI 10: Il momento più brutto della partita è stato quando il Boca ha rischiato di perdere il suo miglior difensore: il povero Fili è stato aggredito verbalmente dall'iracondo n. 10! Il Boca assiste incredulo all'allontanamento del campione... ma per fortuna il difensore, mettendo da parte l'orgoglio, ritorna in campo dimostrandosi superiore ad ogni tipo di critica...la classe non è acqua.

PAOLO 9 (proprio perchè è Pasqua): Il n. 10 deve imparare sicuramente a tenere più a freno gli istinti... però si dimostra bravo ad accrescere l'autostima della squadra, esortando gli altri a crederci sempre (è scientificamente provato che le gratificazioni sono molto più produttive delle punizioni).

LA SQUADRA 9,5:  Il Boca ha ottime potenzialità e dà sempre il massimo, forse ha un calo di rendimento verso la fine per stanchezza... fisica? mentale? Chi può dirlo? Certamente non io! Ma ricordatevi che lo spirito Boca consiste nel dare il massimo sempre e sappiate che in psicologia esiste la cosiddetta "profezia che si autoavvera" e cioè più si crede in qualcosa, più questo qualcosa è possibile che si avveri. Quindi Boca credeteci sempre e comunque!

Buona Pasqua a tutti!

14/06/2013

I VOTI DELLA SERATA AL MAMASITA

Disposizione dalla Captain View: all’ala ovest il blocco difesa, con ai lati Bruno e Luca, supportati da Gabriel e Reve, al centro le istituzioni uno di fronte all’altro, Presidente Fili  e Capitano Paolo, all’ala est Cascio insieme al tridente offensivo Marco, Sergio e Bomber Ig.

ED ORA I VOTI...

MATTEO VOTO 9: Lontano dagli occhi ma non dal cuore, un corso lo tiene distante e mentre lui si mangia una triste piadina romagnola , la squadra lo ricorda a colpi di carne e sangria. PARMIGIANO REGIANO DOC

IGNAZIO VOTO 9: Arriva al locale puntuale come un orologio italiano, ordina dell’acqua e l’inizio non e’ dei piu’ promettenti. Ma si rifa’ prontamente, gettandosi sulla sangria con un guizzo da vero bomber. Il nostro puntero e’ ancora uno dei piu’ in forma, il 2015 e’ ancora distante… SALUTISTA APPARENTE

LUCA VOTO 9: Trascina la squadra nel locale, avendo gia’ dei trascorsi. Ringhia anche a tavola dove non conosce la fase difensiva. Bicchiere sempre pieno e allegria da vendere… P.R. CONOSCITORE DI LOCALI AL TOP

MARCO VOTO 9: Il nostro 9 fa le cose per bene, anche a tavola dimostra di possedere qualita’, prendendo portate sopraffine e un dolce al cioccolato che solo uno dai piedi buoni puo’ scegliere. Sguardo sempre vigile e attento, non ne passa una senza essere guardata…  OCCHIO DI FALCO

FILIPPO VOTO 9: In camicia per la serata di gala, delude sulla scelta della portata ma zittisce tutti quando si tratta di bere dove e’ tra i primi. A fine serata si trasforma nel Rockfeller della squadra, raccogliendo e distribuendo le pecunie della stagione…  PRESIDENTE TESORIERE

BRUNO VOTO 9: Il nostro brunello e’ in piena forma e questo e’ il clima che più lo aggrada. Porta la macchina foto dimostrando di avere una marcia in piu’, come in campo. Snocciola indovinelli a GO GO. L’unico che puo’ mangiare senza problemi di linea (che invidia), non si risparmia mai. PENDOLINO SANGRIINO

REVE VOTO 9: Altro che jolly, a tavola si impone sulla carne e su ogni bicchiere, l’asado gli fa un baffo, dimostra di essere a proprio agio. Racconta con poesia le sue entrate sugli avversari, facendo trasparire un filo di emozione. CHUCK NORRIS DEL BOCA

SERGIO VOTO 9: Nonostante qualche assenza sul prato verde si presenta a tavola e anche qui, come in campo, corre deciso, divorando tutto quanto. Allegro e frizzante, da una lezione alla squadra sulla vita di matrimonio. TROTTOLINO DIVERTENTE

PAOLO VOTO 9: Si posiziona in zona centrale. Per una volta smista la carne sul suo piatto lasciando gli assist a casa. Spazzola tutto e conclude la serata con l’ananas imbevuto nella tequila, non contento della sangria asciugata. CAPITANO VORACE

CASCIO VOTO 10: Divide l’asado con il capitano accettando la sfida con il porco. E’ in formissima, si merita il voto pieno snocciolando in serie svariate frasi celebri, e non credo sia per merito della sangria.  ANELKASCIO UNO DI NOI

GABRIEL VOTO 10: Arriva dal giro d’Italia in maglia rosa e vince il premio del piu’ fashion della serata. Gioca in casa, abla uruguagio con il cameriere e vince per distacco sugli altri, spazzolando 2 portate e il sorbetto. Rallegra la truppa contagiando la squadra, ed e’ artefice del limoncello finale. LATINO CARNIVORO

07/06/2013

LA CAVALCATA BOCA –  UN LUNGO VIAGGIO VERSO IL SOGNO PLAYOFF

Dopo lo scorso anno la squadra decide di continuare a giocare, riproponendosi, mai doma, sui campi del CUS Grugliasco. Rispetto alla passata stagione, i gialloblù presentano delle novità. Ci salutano Marco ed Alberto, e si uniscono a noi Gabriel, Sergio, Marco e, in zona cesarini, Davide. Tutti e 4 si riveleranno fondamentali, il primo è il custode delle chiavi della porta argentina, gli altri 2 aiutano la squadra in zona gol (da sempre uno dei talloni d’achille) e l’ultimo compatterà il gruppo, dando alla squadra sostanza e grinta.

All’uscita dei gironi si ripropone la storica sfida (per il momento ancora persa… per il momento…) contro i FULL METAL PLAYERS, e ci sono i soliti noti FOX FOXY e SPARTAK PIASTRE. Le altre squadre, G8 CALCETTO, LA SELECAO, PRINCE ALBERT, I MOJITO’S E I MONKEY TEAM rappresentano delle novità.

Le prime amichevoli danno buone sensazioni, la squadra cerca la condizione e da subito si ha la sensazione di un possibile, effettivo miglioramento rispetto all’anno precedente. Ma il profilo resta basso, si sa che le partite pre-campionato contano ben poco. Bruno come Muntari si infortuna nei tornei sulle spiagge del SUD e, come se non bastasse, un’altra tegola si abbatte sui gialloblù, proprio nell’ultima amichevole prima dell’inizio: Filippo out per infortunio e il bollettino medico non è dei più incoraggianti. Fuori per svariati mesi. Matteo fuori anche lui causa infortunio nel calcio a 11. Col tempo si scoprirà poi che il loro preparatore atletico di fiducia era lo stesso dell’Inter, tale Alexandre Pato.

Il calendario dice che il Boca deve riposare alla prima e dalla seconda ecco subito il primo ostacolo: di fronte i temibili SPARTAK PIASTRE e per di più sul campo grande. Con umiltà la squadra affronta il match ed è subito sorpresa: pareggio 3-3 con Gabriel che ipnotizza, all’ultimo secondo, gli avversari dal dischetto.

Nonostante l’ottimo punto conquistato, la squadra alterna discrete prestazioni ad altre un po’ meno buone e la prima vittoria avviene solo nel mese di Dicembre, contro I MOJITO’S.

Il girone di andata è comunque positivo, la squadra ottiene 2 vittorie e 3 pareggi (di cui uno strettissimo, contro i Prince Albert) totalizzando 9 punti. L’umore è abbastanza buono, soprattutto perché rispetto al precedente anno la squadra è più viva e, a parte i punti, ancora pochi, dimostra di potersela giocare con tutti.

Arriva il momento della Coppa, la squadra è carica avendo ben figurato lo scorso anno ma le attese non vengono rispettate:  ancora pari contro i Prince ed altre 2 sconfitte, ultimo posto e a casa. C’è delusione e amarezza, che sfocia in qualche battibecco… durante il turno di riposo, su invito di Davide, il Boca si riunisce per una pizzata, si chiarisce e cementa il gruppo. Il video a Sergio è la cigliegina.

Nel girone di ritorno accade l’impensabile. Il Boca, pur sconfitto contro gli Spartak e i Full, totalizza 16 punti, frutto di 5 vittorie ed un pari contro i soliti Prince (Palazzi indaga…), prestazioni sontuose contro i Foxy e i Monkey, rimonte e vivacità. Filippo e Matteo, al pari di Bruno, rientrano in campo, e si aggiungono al resto della squadra. Tutti, ma proprio tutti, danno il loro contributo, sia in campo che all’Eagle House.

Contro la Selecao, il giorno che, spero, rimarrà nel cuore di tutti…

Quel 16/05/2013, i gialloblù si presentano alla sfida decisiva con il morale a 1000, per il filotto di vittorie (tra cui quella contro la capolista) conquistato e con il bomber ritrovato e in piena forma.

Quel 16/05/2013 la squadra attacca, attacca e poi ancora, perché vuole, fortemente, raggiungere i playoff, un’utopia qualche mese prima…

Quel 16/05/2013 la squadra, per sbaglio, inspiegabilmente, va sotto, immeritatamente, di 3 gol…

Quel 16/05/2013 il Boca, come Rocky Balboa, dopo aver preso 3 cazzotti, si rialza, si riprende, lotta, rimonta e vince… non lo fa con la forza, con la tecnica… lo fa con lo spirito di gruppo e con il cuore, ottenendo, meritatamente, il sogno dei playoff.

Negli spogliatoi è solo SANGRIA. Nella notte e negli immediati giorni successivi gli occhi brillano ancora e rivivono quella enorme, intensa emozione…

Quella partita, LA PARTITA, consente al Boca di totalizzare complessivamente 25 punti e il 4° posto.

Si arriva ai 32esimi, dopo un’amichevole sul campo grande, e si perde, con onore, contro una squadra più forte ma senza imbarcate, senza soccombere.

E negli spogliatoi SI STAPPA LA BOTTIGLIA, a coronamento di una stagione SUPER… nei risultati e nel armonia del gruppo.

Giovedì 13/06/2013 la tanto meritata cena di squadra, ovviamente all’ argentino, in perfetto Boca Style…

Questo è il riassunto della stagione di quest’anno… che vorrei non volgesse al termine ma il tempo è tiranno… abbiamo conosciuto nuove, splendide persone, abbiamo vinto e perso, lottato e gioito… io mi sono MOLTO MOLTO divertito… e voi?

Un forte abbraccio

Il Capitano

19/05/2013

IL VOTO DEL CAPITANO A MR. REVE

10: Il mio voto a Davide è 10... non per le prestazioni fornite in campo, non per le legnate date e neppure per i voti con cui ci ha deliziato nelle ultime settimane... il voto è meritato perchè se oggi siamo il gruppo che siamo e se siamo riusciti a raggiungere i playoff è grazie a lui che ha avuto il merito, in un momento delicato della stagione, di ricompattare la squadra, proponendo quella famosa pizzata al Cus Center dove abbiamo avuto occasione di confrontarci e di ripartire. Oggi ritengo che quello sia stato il momento chiave della stagione e, personalmente, gliene dò merito. A questo si aggiunge la sofferenza a star fuori che comunque non ha scalfito la voglia di esserci sempre, in panchina e nelle birrate post gara. Per cui a lui va il mio grazie, e credo che sia un pensiero condiviso da tutta la squadra.

Grande Reve!!

17/05/2013

VOTI "PARTICOLARI": autore Marco n. 9

SANGRIA 8,5: allegra e frizzantina, innaffia ed inebria i Seniors che festeggiano il passaggio alle fasi finali del torneo con una rimonta degna del miglior MANCHESTER UNITED edizione 98-99. Dal retrogusto fruttato, dà un piacevole gusto di leggerezza, è molto adatta a FESTEGGIAMENTI, ottima anche con il pesce e la paella…DENOMINAZIONE ORIGINE CONTROLLATA

MR.REVELLO 8: da quando c’è lui alla guida dei Boca, i Seniors inanellano un filotto di vittorie da capolista…12 pt. in 4 partite (controllare la statistica)…con un passo così e la qualificazione all’Europa, il prossimo anno si combatte sui due fronti…ha il merito di infondere nella squadra quella dedizione tattica che tanto serve ai Seniors. Partecipa alle azioni del match in maniera appassionata…SIR ALEX