Crea sito

Voti Seven Cup Absolute 2016

Questa è la pagina dei voti della SEVEN CUP ABSOLUTE. Comincio io, e buttiamola sul ridere...

VOTI OTTAVI DI FINALE CHAMPIONSHIP (autore Marcolino)

"Giovedì in campo ho visto una squadra con tanta voglia di divertirsi, che stava bene in campo, ordinata e precisa. Ho visto degli scambi degni del miglior sestetto azzurro. Molto bene quella con il top rosso e peccato per la loro difesa che ha tenuto bene e la nostra banda (la bionda alta 1.70) che non sempre l’ha messa giù bene. Se la bionda opposto avesse tentato il terzo tocco e avesse tenuto qualche muro in più a rete son sicuro che avremmo potuto anche passare. Peccato perché il nostro libero (ragazza castana formosa alta 1.65) ha giocato bene sotto rete… il loro opposto invece…"

ALESSANDRO = il portierone stasera complici le zanzare che gli girano intorno e la forte afa che toglie il respiro ogni tanto gli fanno prendere qualche rischio di troppo alternando comunque queste pazzie a buone parate. Da migliorare la comunicazione con il reparto di difesa si vedono buone basi sulla squadra del prossimo anno. [5.5 CORRENTE ALTERNATA]

FILIPPO = padrone della difesa non può far molto contro le avanzate degli avversari. Un buon inizio di partita infonde coraggio nella squadra. Poi qualcosa si rompe e taac… [5.5 SCHIZZO]

BRUNO = arriva senza più carbone il pendolino tarantino e, complice anche l’afa e il campo, sfodera una prestazione da interregionale serale. Impegno e dedizione come sempre a palla alterna buoni interventi e qualche avanzata in attacco. [5.75 PENDOLETTO]

NICOLA = la voglia di giocare funge da panacea contro il dolore ed il difensore Giallo Blù recita la sua parte nel copione di squadra. Si impegna come sempre e cerca di arginare le avanzate degli avversari che ahimè arrivano da troppe parti. Qualche intervento degno di nota. [6.0 VOLTAREN]

PAOLO = si intravedono miglioramenti nella condizione fisica del capitano. Alcuni passaggi filtranti e il gioco che comincia a girare lo testimoniano. Come sempre tanta grinta e tanta sfortuna mista bravura del portiere negano il goal al cap. [6.0 RIMANDATO]

GABRIEL = il tanto ardore che ci mette l’uruguagio cozza sfortunatamente con la serata positiva del portiere avversario. Segna e mantiene a galla i suoi con l’illusione della rimonta. Pian piano la stanchezza aumenta e i riflessi si appannano. [ 6.0 DECADENTE ]

EMILIANO = voci di corridoio dicono frequenti le stesse palestre Schwazer (marciatore) altrimenti non si spiegherebbe come faccia a correre su è giù per tutto il campo quasi senza mai essere sostituito. Ogni tanto perde la testa ma…ci stà a volte s’annebbia tutto ma è un aspetto sul quale lavorare per il prossimo anno [6.5 INSAZIABILE]

IGNAZIO= Troppo assente dalla manovra sembra non entrare in partita al 100% un po’ colpa dei compagni che non cercano l’uno due rapido un po’ colpa sua che a volte si nasconde dietro gli avversari. Aspettiamo la doppia cifra prossima stagione Bomber!!! [5.0 ASSENTE NON GIUSTIFICATO]

MICHELE = Non è sicuramente il Michele che ha tanto ben impressionato la squadra ad inizio anno. A volte sembra essere un elemento estraneo al gruppo altre volte quando detta il passaggio e va in profondità crea sempre grande apprensione nella difesa avversaria.  [5.0 ALTRO GIRO ALTRA CORSA]

REVE = abbandonate le vesti dell’attore della scorsa partita e decide di indossare i panni del goleador. Con una grande azione lascia sul posto due difensori avversari e con un tiro in contro tempo insacca nell’angolo alle spalle del portiere. Lotta e combatte come da copione. [6.75 PALMA D'ORO]

ALE = Cerca di sostituire il mister al meglio provando a variare qualche ruolo sperando nell'effetto sorpresa. La squadra li segue a corrente alternata, la lucidità viene a mancare e 2 partite ravvicinate sembrano essere troppe per i Seniors [6 TIMONIERE ALL'ESORDIO] 

Ogni riferimento a persone o fatti realmente accaduti è puramente casuale.

VOTI 16ESIMI DI FINALE CHAMPIONSHIP (autore Marco mister)

ALESSANDRO 6,5: mezzo voto in più per  la paratona sul finale.  Ancora poco sicuro nelle uscite e timido nel comunicare con i compagni. Ma un ottimo elemento acquisito dal Boca.

FILIPPO 7,5: Praticamente perfetto per tutta la partita. Nessuna disattenzione , nessun giochetto ma passaggi semplici e precisi, sempre in anticipo sull'avversario e quasi sempre senza commettere fallo,parla e richiama all'ordine i compagni. Un secondo mister ! Solo una sbavatura che però non intacca la sua partita perfetta!

IG 7,5: vale tutto ciò che è stato detto per Filippo con in più il fatto che (soprattutto nel primo tempo) si spinge spesso in appoggio con una intelligenza tattica fantastica. C'è da dire che spesso sulla fascia si libera va senza essere assecondato dai compagni.

EMILIANO 6,5: ormai le sue prestazioni non fanno più notizia, sulla fascia è perfetto e quando viene dirottato in mezzo al campo esegue tutti i movimenti in modo preciso ed attento, per il mister è un lusso averlo.

PAOLO  6,5: grande prova del capitano coronata anche con gol ( e che gol). Ancora fa fatica ad assimilare i movimenti che gli chiede il mister, lasciando molti vuoti in mezzo al campo e, cosa peggiore, si innervosisce troppo. Ma di fronte a queste prestazioni giù il cappello.

GABRIEL 6,5: rischia più volte il rosso ed allora verso la fine il mister, spaventato, lo sostituisce. Da tantissima qualità e quantità in mezzo al campo, torna a prendersi palla sulla linea dei difensori.  Giocasse 3/4 metri più avanti.........

NICOLA 6,5 : è tornato , e questo già basterebbe al Boca, invece lui decide di essere stato troppo ai margini e sfodera una grande prestazione.  Sempre attento nei posizionamenti e sempre con un occhio alle spalle per non farsi sfuggire gli avversari.

MICHELE 6,5: si sblocca e sblocca anche il match  si danna l'anima e corre su ogni pallone. Deve però essere servito di più dai compagni e questo il mister lo sa. Sta meglio e si vede, e giovedì c'è un altra occasione per crescere. Col mister devono studiare meglio i tagli, anche se in questa partita se ne sono visti più di altre volte.

REVE 6,5: il solito guerriero, ma da un paio di partite gioca anche con molta intelligenza tattica e questo accresce il suo valore. Stesso discorso di Michele per i tagli.A differenza del compagno di reparto è molto di più uomo sponda.

MISTER 6,5: voleva a tutti costi esserci e ne è valsa la pena. Ci teneva e per poco non si fa cacciare. Ritorna al 3-2-1 e sembra davvero questo essere il modulo perfetto per la squadra. Non sta fermo un attimo, riprende e incita chiunque passi dalle sue parti ( povero Marco e povera Erica). Ha sempre pochi cambi, ma questa volta il gruppo lo aiuta molto perché regge bene tutta la partita. 

BOCA 7: ancora gol ingenui presi, ma anche finalmente fatti. Torna ad essere una squadra più equilibrata con il vecchio modulo e, cosa più importante,  è un gruppo di persone meraviglioso. In riferimento a questo voglio ringraziare e simbolicamente abbracciare Marco ed Erica per il sostegno datoci.

VOTI 5° GIORNATA FASE INIZIALE (autore Marcolino)

GABRIEL: Pochi minuti dall’inizio e la temuta notizia che la pantera Sudamericana dovrà necessariamente stare in gabbia. Parte dalla porta e, dopo un avvio promettente, arriva il primo goal e poco può fare sulla zuccata dalla corta distanza dell’avversario. Il secondo tempo esce dalla prigione ed è libero di sgroppare per le praterie del campo da gioco. Ci mette sempre tanto ardore ma stasera non è serata. [5.5 PRIGIONIERO]

FILIPPO: Si mette dietro e cerca di muovere le fila della difesa. Qualche bell’intervento e qualche svarione difensivo caratterizzano la prestazione del President. Si infortuna e si “accomoda” in porta … non è il suo ruolo e, si vede, però si distingue soprattutto per due belle parate alla Gigione nazionale [5.5 INDIETRO TUTTA]

FRANCESCO: Troppo poco incisivo. Poco fluida la manovra. Spesso perde palla a volte per merito suo a volte sono i compagni che giocano a nascondino e non si fanno trovare. Non riesce ad entrare nella partita come dovrebbe. [5.0 VACANZIERO]

BRUNO: Mancano assaje le proverbiali sgroppate del pendolino Tarantino. Difende sempre la sua fascia di campo assegnatagli ed attacca per quello che può in proiezione offensiva. Mette sempre il piede ma anche per lui stasera non è serata. [5.0 LOCOMOTIVA A VAPORE]

ALESSIO: Lui ci prova … a venti minuti dal fischio d’inizio entra e prova a mettersi dietro a far ordine … dopo tre minuti al primo vero scatto il femorale si fa’ risentire ed il numero quattro è costretto a ritirarsi in panchina. [s.v. TOCCATA E FUGA]

PAOLO: Decisamente se ci fosse la top scarogna lui sarebbe tra i primi posti della serata. Qualche palo e qualche paratone del portiere negano al dieci giallo blu la gioia del goal. Tanto fisico li in mezzo al campo. Non è facile quando non si ha la possibilità di rifiatare in panchina. [5.5 LEGNO]

EMILIANO: Forse il più maturo calcisticamente parlando. Non molla un caxxo. Mette sempre il piede e si propone sempre sulla fascia. A volte non servito sembra spazientirsi ma l’azione dopo è sempre lui a dettare il passaggio. Manca il goal ad una partita di tanto cuore e sacrificio. [6.5 VECCHIA ROCCIA]

MICHELE: Forse qualche piccolo problema di salute ne limita la prestazione, il caldo e l’afa giocano a suo sfavore. Non è sicuramente la sua miglior partita. Perde qualche pallone di troppo ma fa quello che può, troppo isolato non conclude un gran che. [5.0 SICK AND TIRED]

MARCO: Sa come vanno gestiti i suoi ragazzi … episodio eclatante: schema su calcio d’angolo … chiama “Paolo” i ragazzi lo ascoltano alla lettera e decidono di “cambiare” il destinatario del passaggio perdendo palla e rischiando quasi il contropiede. Fa quel che può con i reduci di una lunga e sanguinosa battaglia. [6.0 PANCHINA LUNGA]

VOTI 4° GIORNATA FASE INIZIALE (autore Alessio):

ALESSANDRO 4,5: Questa sera non è serata, poche parate e troppi goal di cui alcuni evitabili. Colabrodo.

FILIPPO 5,5: Tanta corsa, tanto pressing ma poche idee. Disordinato.

BRUNO 5,5: Si vede poco, nessuna cavalcata degna di nota. Invisibile.

FRANCESCO 4: Non ne azzecca una. Si sente perso senza il perno difensivo. No comment.

EMI 5,5: Ci prova ma con scarsi risultati. Poco incisivo.

GABRIEL 5,5: Prova opaca, non trova la giusta posizione in campo. Di lui si ricorda solo il goal.

IG 5,5: Poco servito, lento nei movimenti, solo pochi tiri da fuori non bastano.

DAVIDE 5,5: Più propositivo delle altre volte ma manca ancora nel tenere palla e fare sponda.

PAOLO 7: Il migliore, senza concorrenza è facile. Buone azioni e tanti tiri.

MARCO 5,5: Può fare poco, viste le assenze di lusso.

SQUADRA 5: Si può e si doveva fare di più, ma forse mancava quacosa...o qualcuno.

VOTI 3° GIORNATA FASE INIZIALE (autore Nicola):

ALESSANDRO 6,5 – Entra sempre di più nello spirito Boca, inizia a capirne i meccanismi e si fa sentire anche vocalmente. Ottimo il suo primo tempo, un po’ meno il secondo dove si fa trovare impreparato sul gol del 4-3 che dà una stangata al morale del Boca perché arriva 5 secondi dopo il gol del momentaneo 3-3.

BRUNO 6,5 – Il soldatino della fascia destra fa più che il suo dovere, a volte rischia qualcosa di troppo nei disimpegni in difesa ma ne esce egregiamente. Tutt’altro che timido, affonda nella metà campo offensiva dove va spesso al cross ed è sempre pronto a ripiegare in difesa.

ALESSIO 5,5 – Forse arriva un po’ stanco in questo finale di stagione, a volte si fa schiacciare dietro insieme al resto della squadra. Dopo lo sfortunato episodio del rinvio sbagliato in area che apre le porte al gol avversario reagisce d’orgoglio e si vede dall’impegno che mette nei tackle e nelle chiusure.

EMILIANO 6 – Che non fosse interessato a vincere il premio fair play non lo si scopre certo oggi, ma ora le sue “Emilianate” iniziano a diventare troppe per essere considerate sempre colpa degli avversari. La prestazione sarebbe anche buona, ma il nervosismo che lo pervade e le sue imprecazioni che continuano anche dalla panchina pregiudicano il potersi esprimere al meglio (anche perché il mister è costretto a toglierlo).

GABRIEL 7 – E’ vero che nel Boca “tutti sono importanti nessuno è indispensabile”, ma la sua presenza in mezzo al campo si sente sempre di più grazie alla tecnica e al fisico che mette al servizio della squadra. Segna il primo gol, si guadagna e segna il rigore del 3-3 che illude il Boca, e il suo bottino potrebbe essere addirittura maggiore.

IGNAZIO 6 – Nel nuovo ruolo cucitogli addosso dal mister dimostra di avere gamba e spirito di sacrificio, anche se gioco forza non può essere troppo presente nei pressi dell’area di rigore avversaria. Accetta più lavoro sporco per il bene della squadra: è questa la mentalità giusta.

FILIPPO 6 – Approccia bene la gara, è ordinato, attento, pronto anche a scattare in contropiede su alcuni veloci rinvii di Alessandro. Nella ripresa sul suo testone capita un’occasione colossale, purtroppo la palla finisce di poco sopra la traversa. Ma lui c’è.

PAOLO 5,5 – Non è ancora il Cap che conosciamo, e non può esserlo dopo il lungo infortunio. Non tanto nel gioco, si muove bene nel nuovo ruolo di punta e fornisce un paio di assist al bacio ai compagni, ma nel finalizzare si vede chiaramente che si sente ancora poco sicuro nel calciare, preferisce piazzarla e si mangia così due gol a tu per tu col portiere. Ma non mettiamogli fretta, deve crescere gradualmente.

DAVIDE 6 – Offre grinta e sostanza, tiene impegnata la difesa avversaria che si accentra su di lui per cercare di sradicargli palla. Il mister gli chiede più incisività nel gioco aereo e nel difendere la palla, ma in campo non è facile con i difensori sempre pronti ad aggredirlo e a fare a sportellate.

MISTER 6,5 – E’ normale che il nuovo modulo sia ancora da perfezionare, ma questo 2-3-1 dà ottime indicazioni. Quando vede qualcuno fuori posizione lo richiama subito all’ordine, al consueto calo della squadra nel finale però non può nulla.

SQUADRA 6,5 – Niente 7 soltanto perché distrarsi subito dopo aver pareggiato è un’ingenuità troppo grande, e il gioco senza risultato non può e non deve più bastare.

Stasera si è visto uno dei migliori Boca della stagione, soprattutto nel primo tempo quando solo il portiere avversario evita gol a grappoli.

Nella ripresa raggiunge il pareggio con il cuore, ma proprio in quel momento ha prodotto il massimo sforzo ed allenta la tensione. La punizione è tremenda, il 4-3 ricaccia immediatamente in gola l’urlo di gioia.

Un pizzico in più di cattiveria sotto porta nel concretizzare e meno “appagamento” per aver segnato il 3-3 avrebbero reso perfetta una gara comunque più che positiva e che deve servire per continuare su questa strada. 

VOTI 2° GIORNATA FASE INIZIALE (autore Marco):

ALESSANDRO 6,5: Incomincia la nuova avventura con il Boca mettendo un pò d'ansia a tutti arrivando a 5 minuti dal fischio d'inizio, ma si fa perdonare con un'ottima prestazione. Incolpevole su 2 gol, sul secondo forse poteva far meglio, ma come inizio non c'è davvero male.

ALESSIO 5,5: In calando nelle ultime partite, in ritardo nelle chiusure e spesso troppo lontano dal diretto avversario. Ha smesso di parlare e di guidare i compagni come faceva prima e questo condiziona la fase difensiva.

BRUNO 6,5: Se si guardasse solo al gol, meriterebbe un 7,5, ma dobbiamo giudicare tutta la gara.La prima parte è negativa, gioca troppo alto e perde più di una volta l'avversario lasciando spazio sulla fascia ed anche i passaggi sono spesso sbagliati. Nel secondo tempo migliora notevolmente con buoni inserimenti (da uno di questi nasce il bel gol) e con ottime coperture. Continua ad essere l'unico a fare i tagli e le diagonali difensive.

IG 6,5: Finalmente è tornato. Nella partita precedente ha giocato sulla fascia ed ha convinto il mister che stavolta lo propone titolare in quel ruolo. Si comporta egregiamente, chiude bene gli spazi, si fa trovare bene negli inserimenti e sforna un assist da applausi per il gol di Bruno. Sentiremo molto parlare (bene) di lui in questo ruolo.

EMILIANO 6: Solito cuore e solita grinta, è quasi sempre nel posto giusto al momento giusto. Richiama spesso i compagni a rispettare i ruoli da vero leader.

PAOLO 5,5: Fisicamente si sta riprendendo alla grande, anche quando spostato a fare la punta, risponde bene. Ancora un pò impaurito e lo si vede soprattutto nei tiri, deve ancora ritrovare bene la sua posizione.

GABRIEL 5: Torna finalmente a fare il giocatore di movimento, ne fa tanto ma sono spesso movimenti sbagliati, è il giocatore che più di tutti arriva al tiro,anche se nessuno va a bersaglio. C'è tutto il tempo per migliorare, deve però anche lui avere pazienza e non demoralizzarsi.

MICHELE 5: Si fa sempre anticipare dagli avversari, deve giocare meno spalle alle porta in campi così lunghi. Non riesce mai a fare i tagli per i compagni. A sua discolpa c'è da dire che sta tirando la carretta da solo là davanti da qualche partita.

MARCO 5: Ottima intuizione spostare Ig sulla fascia. Ma per il resto si notano i suoi limiti. Non riesce ancora a leggere bene la partita ed è ora che si studi qualche variante al modulo attuale.

BOCA 6,5: Questa partita ha dimostrato che le qualità ci sono e che in campi decenti e contro avversari alla portata potrà portare a casa dei buoni risultati.

VOTI 1° GIORNATA FASE INIZIALE (autore Paolo)

GABRIEL 5,5: Il nostro “leghista”, parte carico ma stavolta non riesce ad esprimersi sui suoi soliti livelli. I primi 2 tiri sono 2 gol, anche perché i compagni non aiutano e non si oppongono sugli avversari. Esce dalla porta solo una volta ma non va al tiro. Nella ripresa 2 buoni interventi, uno all’incrocio, uno su palla bassa ma nulla può su tutto il resto. A stento contiene il nervoso e deve fare attenzione, in questo torneo non glielo perdoneranno. DAI CHE TRA POCO SI ESCE DALLA PORTA E SARANNO SCINTILLE!

FILIPPO 5: Gioca in casa nel campo amico ma non ci è abituato. Sulla sua fascia passano ovunque e anche la fase di impostazione, non sembra essere una buona idea. Nella ripresa, non riesce a frenare l’istinto, mani in area, rigore ed espulsione. Bingo! In panca ad ammirare un (bravo) collega di fischietto. Salterà la prossima, ma non ci sarebbe comunque stato. ADDIO COPPA DISCIPLINA

BRUNO 5,5: Il campo corto non lo agevola per niente, le misure ristrette gli impediscono di sgroppare allegramente in fascia. Viene anche spostato in mezzo ma gli avversari sono tosti e non riesce a contenerli a dovere. Vergognosa la manica lunga. NIENTE PEPE A TAVOLA STAVOLTA!

ALESSIO 6: Sono 36 candeline e in campo si vede! O si gioca di anticipo o l’avversario non si prende, a volte ci riesce altre no. Ma è l’ultimo a mollare, guida la retroguardia come può e prende un giallo meritato per un fallo da dietro. Peccato per la bottiglia assente ingiustificata. AUGURI COLONNA

FRANCESCO 5: Anche lui con manica lunga, quando è chiamato in causa non riesce ad esprimersi, commette qualche errore in fase di passaggio, lancia lungo nel vuoto oppure la passa troppo piano al compagnoi vicino, la corsa c’è ma non basta. SCOMMETTO CHE SE GIOCHIAMO IN PUGLIA GIOCHI COME BRUNO PERES, CREDICI FRA!!

EMILIANO 5,5: Inizia la partita nel mezzo avanzato, a supporto del puntero ma non viene quasi mai servito per cui la palla se la deve andare a prendere. Quando gioca in mezzo più basso è dura anche per lui, anche se qualche volta in fase di ripartenza prova l’1-2 che non riesce per l’imprecisione del compagno. Ci sono state giornate migliori anche per lui. POCO ASSISTITO, MA I PIEDI NON SI DISCUTONO

PAOLO 5,5: Alla seconda partita dopo l’infortunio, si piazza in mezzo nella posizione a lui congeniale ma perde mestamente il duello contro il 10 avversario che gli va sempre via. Anche in fase di passaggio è troppo impreciso. Ha 2 occasioni, una nel primo tempo, per riaprire la gara che costruisce bene ma che sbatte contro il palo, l’altra, nella ripresa, da punta, che sbaglia mancando il giusto impatto con il pallone. ESCI DA QUEL CORPO!!

MICHELE 6: Il nostro Mic, in ripresa nelle ultime gare del Cus, non trova in questa gara il giusto spunto, servito pochissimo dai compagni. E’ anche sfortunato in almeno 2 rimpalli contro il difensore diretto che avrebbero potuto mandarlo in porta a tu per tu con il portiere. Visto che davanti non tira una buona aria, spesso arretra a dare man forte ai compagni in fase difensiva. Ho visto del sacrificio e per questo merita la sufficienza. IMPEGNO ALLA RAVANELLI

IG 5,5: Il nostro bomber,sia davanti che dietro, non riesce ancora a sfornare una buona prestazione. Mostra di provarci ma in fase di passaggio non trova il giusto varco e anche nei contrasti appare poco incisivo. Su una punizione da destra, sul suo piede amico, anziché tirare preferisce il passaggio, segno che non ci crede abbastanza. Coraggio puoi fare di più. A.A.A. BUSSOLA DEL BOMBER CERCASI!

REVE 5,5: Voleva la pioggia, ma così non è stato, ciononostante si prepara per bene gambe e caviglie e va deciso sui contrasti avversari, legnando come si deve specie nel primo tempo. Rincorre gli avversari che arrivano dappertutto ma per la sufficienza piena serve più incisività davanti, anche se i palloni che arrivano sono pochi. MISSIONE REVE: + GOL E - CAVIGLIE!

MARCO 5,5: La squadra in campo gioca proprio male, per cui, anche se si vince e si perde tutti, ha obiettivamente poche colpe su una gara così. Rispetto ad altre volte però, sembra essere tardivo nei cambi e nelle (eventuali) azioni correttive. Amarezza comprensibile, ma se la luce in campo si spegne, fuori deve essere sempre ben accesa. + MAZZONE E - ERIKSSON

SQUADRA 6: Tutte queste insufficienze e poi un 6 collettivo? In questo voto ci sta tutto, l’aver affrontato una squadra 3° nel girone invernale Botafogo con 25 punti (forte, me lo avevano detto e volutamente non avevo detto nulla…), primo anno a 7, un nuovo torneo, un nuovo campo su cui ragionare, le assenze ma con Nic e Marco comunque presenti, la birra di squadra, che se aspettassimo di bere quando si vince allora saremo astemi, le risate, nonostante tutto. Perché noi siamo il Boca, un gruppo, una squadra. Se ci crediamo un po’ di più, le prossime volte forse andrà meglio. Altrimenti ci berremo su. FORZA RAGAZZI!